Intestino pigro

Scritto da Pubblicato il


Intestino pigro

Sindrome intestino pigro: sintomi, cause, rimedi naturali. A cura di Spazio SoloSalute centro idrocolonterapia Milano

Cosa si intende per intestino pigro? quali sono i sintomi di questa sindrome? Perché è importante conoscerla e prevenire le cause? Ecco le risposte scientifiche, insieme ai migliori rimedi natuali. A Spazio SoloSalute puoi fare la idrocolonterapia a Milano.

Che cos'è l'intestino pigro?

L'intestino pigro è un "segnale di pericolo"

L'intestino pigro è la prima manifestazione che l’intestino presenta per segnalarci che qualcosa nella nostra vita metabolica non va nel modo giusto. Nella Sindrome dell’Intestino Pigro si ha un rallentamento del transito intestinale.

Il rallentamento del transito, se non risolto correttamente, porta alla stitichezza che a sua volta degenera nella Stipsi cronica.

Ecco il nostro coupon per te!

Vuoi fare l'idrocolon
per la prima volta?

Non hai mai fatto l'idrocolon e cerchi un centro sicuro?

Non hai mai fatto
l'idrocolon da noi?

Hai già fatto la idrocolonterapia ma non sei mai stato da noi?

Come l'intestino pigro influenza la peristalsi?

Cos'è la peristalsi intestinale?

La pigrizia dell’intestino è causata dalla diminuzione della peristalsi intestinale.  La peristalsi è la contrazione coerente e coordinata dell’intestino che genera un movimento ondulato che permette al contenuto di avanzare e procedere nella sua elaborazione.

Cosa fa la peristalsi intestinale?

Senza la peristalsi intestinale non potremmo evacuare dal corpo le feci, sottoprodotto del processo digestivo. L’intestino possiede altri movimenti involontari di rimescolamento o segmentazione con con i quali assorbe acqua e sostanze nutritive, ma non fanno progredire il chilo. Il chilo avanza decisamente con le contrazioni definite “di massa”.

Queste iniziano nella parte alta dell’intestino crasso, che si contrae restringendosi in una parte e spingendo il contenuto avanti, seguito poi da un altro restringimento e così via, fino a creare nell’ultima parte dell’intestino crasso, il retto, una distensione che a sua volta produce l’azione riflessa della espulsione delle feci o defecazione.

Quando avviene la peristalsi intestinale?

IL RISVEGLIO

Queste contrazioni di massa o peristalsi intestinale nella norma avvengono una volta al giorno, ma sono considerate normali frequenze ogni due giorni o di un paio di volte al giorno.

I movimenti peristaltici di massa avvengono nella maggior parte delle persone, la mattina al risveglio. Sono favoriti dall’essere in posizione eretta e dal movimento che scuote l’intestino facendo precipitare verso il retto il contenuto elaborato.

LA COLAZIONE

Nelle mie consulenze di Naturopatia ho incontrato diverse persone che mi hanno informata che avevano lo stimolo del risveglio dell’intestino DOPO la colazione, meglio se abbondante.  La fisiologia ci dice che la distensione dello stomaco causata dal cibo, riesce ad attivare il colon che reagisce al cibo in arrivo con le contrazioni peristaltiche intestinali che si percepiscono come “stimolo” ad andare in bagno a liberarsi.

Una sana flora batterica o mocrobiota intestinale è la chiave per un intestino sano. Leggi perché in questo articolo ►

Come l'intestino pigro cambia la regolarità intestinale?

COSA ACCADE NELL’INTESTINO PIGRO?

Le feci restano più a lungo all’interno dell’intestino, si disidratano, cioè perdono acqua, diventano sempre più dure e, di conseguenza, più difficili da espellere.

A questo punto è iniziata una catena di eventi che non può fare altro che peggiorare, inesorabilmente, se non si decide di reagire.

Ma nessuno, finora, ci ha mai sensibilizzato sul fatto che l’evacuazione irregolare NON DEVE essere sottovalutata, e, al contrario, subito neutralizzata.

Vuoi liberare il tuo intestino in modo completo, naturale e non invasivo? Prova la idrocolonterapia ►

Quali sono i sintomi comuni di intestino pigro?

I SINTOMI COMUNI A TUTTI DELL’INTESTINO PIGRO

GONFIORE ADDOMINALE

Inizia a presentarsi un certo gonfiore addominale, che va e viene. Col tempo può diventare doloroso, sembra che qualcosa si muova e spinga verso l’esterno.

CRAMPI ADDOMINALI

Se si continua a non liberarsi con regolarità i “doloretti” possono diventare “crampiformi”. E’ una sintomatologia comune a quella dei dolori mestruali a cui quasi tutte le donne vanno incontro. Forse è anche per questo che tendiamo a non reagire subito considerando di risolvere drasticamente. Spasmi che vanno e vengono a seconda del movimento del contenuto intestinale e della sua “durezza”.

METEORISMO

Cos’è il meteorismo? Si tratta di un disturbo che le ricerche calcolano colpisca circa il 12% degli italiani.

L’intestino produce in eccesso del gas intestinale il cui aumento provoca la dilatazione dell’addome, spesso accompagnato da spasmi e distensione addominale, gioè dilatazione della “pancia”, cioè l’addome.

L’intestino produce da 30 a 200 ml di gas che restano presenti. L’eccesso viene espulso attraverso la mucosa intestinale che lo riassorbe e lo smaltisce nel flusso sanguigno e poi nei polmoni dai quali fuoriesce. Se qualcosa non funziona a dovere si espelle con le “eruttazioni” , cioè dalla bocca, o la “flatulenza”, cioè dall’ano. Se ancora resta eccessivo qualcosa di questi sistemi si è inceppato e va capito quale.

ALITOSI

Il secondo sintomo/allerta per importanza è l’alitosi. La mattina si ha la bocca “cattiva” e un alito pesante o pestilenziale. Escludendo le cause legate ai denti e la placca batterica, possono esserci dei rigurgiti di materiale dallo stomaco, cioè reflusso gastroesofageo, che possono dare all’alito un odore non piacevole.

SENSAZIONI VARIE

Lo stato generale comprende:

  •  una sensazione di svuotamento non adeguato
  • sensazione di “costipazione” con nausea e di “essere pieni” innaturalmente.

L'intestino pigro potrebbe essere legato alla sindrome del colon irritabile. Approfondisci qui ►

Quali sono i sintomi specifici di intestino pigro?

SINTOMI PRECISI DI INTESTINO PIGRO

OGNI INTESTINO E’ DIVERSO

Ognuno di noi col tempo sviluppa un suo modus di gestire lo svuotamento delle feci.

C’è chi evacua un giorno sì e uno no, oppure ogni due giorni, stando bene e non accusando dolori o sintomi. Ho conosciuto persone che si liberavano SOLO il sabato, ogni settimana, e dicevano, ORGOGLIOSE, di sentirsi NORMALI

Come sono molte le persone che se non si liberano almeno una volta al giorno, iniziano ad accusare diversi sintomi. E ancora di più sono le persone che NON si sono mai liberate a fondo, e sono convinte di stare bene, e non collegano all’intestino altri tipologie di disturbi di cui soffrono.

E' intestino pigro o stitichezza? Scoprilo leggendo questo articolo ►

Benefici della idrocolonterapia per intestino pigro

OGNI ESSERE UMANO E’ UNICO COME IL SUO INTESTINO

simona vignali naturopata_smallNella mia esperienza come Naturopata, da oltre 26 anni,  non ho ancora trovato due persone che vivano l’attività dell’intestino nella stessa identica maniera.

Le variabili sono tantissime e tutte soggettive.  Questo lo dobbiamo alle caratteristiche metaboliche personali, alla diversa costituzione e, dulcis in fundo, all’alimentazione, che è diversa per ogni essere umano. Tutto ciò ci fa diversi anche se mangiamo alla stessa tavola e viviamo sotto lo stesso tetto.

OGNI ESSERE UMANO EVACUA DIVERSAMENTE

Posso dire di avere dedicato, ad oggi, oltre metà della mia vita a studiare l’intestino come motore della VERA salute umana. Perciò ho studiato Naturopatia in India, Italia, Inghilterra, Canada e America, specializzandomi in Alimentazione Naturopatica in chiave preventiva e, per me passaggio logico, nella capacità dell’intestino di lavorare per digerire, assimilare ed evacuare nel miglior modo possibile.

La salute, ognuno di noi, la “costruisce” ogni giorno, con tante piccole scelte corrette e nessuno ce la può regalare o restituire, quando succede che la perdiamo. 

Mi occupo di IDROCOLONTERAPIA da oltre 30 anni. Ho iniziato le mie pratiche in India con un percorso di depurazione che si chiama PANCHAKARMA, un insieme di 5 azioni depurative tra cui lo svuotamento TOTALE dell’intestino. I metodi indiani prevedono l’ingestione di bicchieroni di “sale inglese” che nelle ore seguenti ti fa dubitare di non finire tutta intera nella turca su cui vivi per molte ore.

IDROCOLONTERAPIA E INTESTINO PIGRO

In un viaggio successivo in Canadà, ho avuto la fortuna di lavorare in un centro di Naturopatia con dei Naturopati professionisti dove ho conosciuto uno strumento (idrocolonterapia, come funziona?), questa volta occidentale, e tornata in Italia ho acquistato, con il quale è possibile ottenere lo stesso risultato indiano, senza alcuno sforzo da parte del paziente. 

L’elemento principe è sempre l’acqua. Con questo “clistere tecnologico”, viene fatta entrare gentilmente nell’intestino, permettendogli di sciogliere le feci dure che, quasi nello stesso tempo, l’intestino stesso spontaneamente elimina, attraverso un tubo, senza “spargimento” esterno di materia, odori o altro non piacevole. A quei tempi mi apparve come un vero miracolo della scienza e della tecnica. 

In questo modo ho potuto superare, grazie all’idrocolonterapia, il mio intestino pigro giovanile, di cui soffrivo per vari motivi.

Se anche tu reputi importante affidarti a specialisti esperti, prenota l'idrocolonterapia a Milano presso Spazio SoloSalute ►

Riassumendo: quali sono i sintomi di intestino pigro?

SINTOMI INTESTINO PIGRO

Quando si presentano delle condizioni, come quelle che seguono, in base a una alterazione delle abitudini intestinali, si può pensare di soffrire di Intestino Pigro se:

  • Si Evacua MENO di 2 o 3 volte alla settimana 
  • Si eliminano feci dure, a fatica e tanto sforzo 
  • Il volume delle feci si è notevolmente ridotto 
  • Non ci si sente mai svuotati a sufficienza 
  • E’ obbligatorio usare lassativi o clisteri 
  • Si soffre di cistiti ricorrenti, forse per enterobatteri migrati dall’intestino alla vescica

Ecco il nostro coupon per te!

Vuoi fare l'idrocolon
per la prima volta?

Non hai mai fatto l'idrocolon e cerchi un centro sicuro?

Non hai mai fatto
l'idrocolon da noi?

Hai già fatto la idrocolonterapia ma non sei mai stato da noi?

Leggi anche...



idrocolonterapia intestino