Microbiota o flora batterica intestinale

Scritto da Pubblicato il


Microbiota o flora batterica intestinale

Cos'è il microbiota o flora batterica intestinale: funzione, disturbi, rimedi naturali. A cura di Spazio SoloSalute centro idrocolonterapia Milano

Il microbiota intestinale è la più recente e corretta dicitura scientifica per quella che viene comunemente chiamata flora batterica intestinale. Per mantenere il microbiota in equilibrio serve conoscere la sua funzione, quali fattori ne causano i disturbi e quali rimedi naturali sono più efficaci. Per esempio, la idrocolonterapia. A Milano puoi affidarti a Spazio SoloSalute A.C.S.D., con oltre 25 anni di esperienza.

Cos'è il microbiota intestinale umano, o flora batterica intestinale?

L'ambiente intestinale

Microbiota è la parola inglese usata per rappresentare l’intera realtà dei batteri che vive e agisce all’interno dell’intestino umano. Il Microbiota comprende tutti i batteri, anche quelli gastrici dello stomaco,  che concorrono alla digestione, iniziando da quelli della bocca, della gola e così via, fino all’intestino vero e proprio.

La natura di questi batteri è simbiontica, vivono solo per il contatto con altri come loro.  Proliferando all’interno dell’intestino, coaudiuvano alla assunzione dei nutrienti.

Caratteristiche del microbiota

I batteri che compongono il Microbiota di ciascuno di noi, nel complesso pesano oltre 1 kg e mezzo- 2 kg. Tanto da farlo considerare da diversi studiosi quasi un vero e proprio organo, dotato di una serie di funzioni che, oserei dire, sono vitali, cioè da cui dipende la nostra vita, nel senso letterale del termine.

Questa “massa” di batteri garantisce la digestione del cibo e la produzione di varie vitamine, come la vitamina K, che non potrebbero essere sintetizzate in altro modo dal nostro organismo.

Microbiota e difese immunitarie dell'organismo

I batteri intestinali oppongono una resistenza alla proliferazione patogena, resistendo alla colonizzazione da parte di altri batteri con un effetto barriera o esclusione competitiva. Il microbiota regola la crescita e la risposta del sistema immunitario, produce l’acido folico, precursore del ferro, la vitamina K e le vitamine del gruppo B. Inoltre regola la motilità intestinale.

Ecco il nostro coupon per te!

Vuoi fare l'idrocolon
per la prima volta?

Non hai mai fatto l'idrocolon e cerchi un centro sicuro?

Non hai mai fatto
l'idrocolon da noi?

Hai già fatto la idrocolonterapia ma non sei mai stato da noi?

Quali sono i disturbi del miciobiota?

Alterazione del microbiota

La mucosa intestinale è una delle barriere che proteggono l’organismo dall’attacco dei batteri patogeni. La nostra salute è garantita da una barriera di mucosa ci consistenza vellutata, prodotta dalla presenza di numerosissimi rilievi a forma di dito che sono i villi intestinali.

I Villi intestinali aumentano la superficie dell’intestino, ampliandone la capacità di assorbimento dei nutrienti che vengono in contatto con loro. Ma non solo.

Nella superficie sono presenti anche delle introflessioni a forma di tubicino, dette cripte, che scendono in profondità nel tessuto connettivo.

Ogni Intestino presenta caratteristiche diverse a seconda dello stato del suo Microbiota e dalla dieta che si segue. L’area più estesa è quella dellintestino Tenue che è l’organo gastrointestinale più lungo. Poi troviamo il Colon, che oltre a preparare le feci all’espulsione, si preoccupa di assorbire le sostanze come i farmaci, alcune vitamine, l’acqua e i minerali

Microbiota, infiammazione intestinale e cancro

Sono numerosi gli studi scientifici che dimostrano ampiamente che la salute del Microbiota è in relazione alla salute dell’intero corpo. La produzione degli acidi grassi a catena corta, ad esempio, come l’acido butirrico, sono determinanti per mantenere in salute l’intestino e lo preservano da infiammazioni e dallo sviluppo di tumori.

Il Microbiota stimola continuamente il sistema immunitario, facendo fermentare i flavonoidi della frutta e della verdura, sviluppa sostanze che proteggono il cuore e la circolazione corporea. Al contrario alimenti ricchi di acidi grassi saturi e molte calorie, sviluppano la crescita di ceppi di batteri “infiammanti” e dunque premessa per futuri disturbi intestinali come Intestino pigro, Stitichezza, colite ecc.

Microbiota, obesità e adattamento

Alcuni studi sembrano dimostrare che il Microbiota intestinale, attraverso diverse sostanze da lui stesso sintetizzate, interviene nello stimolo dell’appetito e nella regolazione del peso, ad esempio. Si è riscontrato che una dieta povera di vegetali, e quindi di fibre, abbassa la presenza di Bacteroides, batteri gram-negativi, mobili e non mobili, che compongono per la maggior parte la flora gastrointestinale dei mammiferi, uomo compreso. Tra gli altri batteri è da segnalare i Firmicutes che insieme ai Bacteroides intervengono nella Obesità. Gli studi confermano che la grande varietà di batteri, attraverso le loro discendenza, garantiscono una Microbiota in grado di adattarsi e rispondere agli attacchi esterni.

Microbiota e malattia

In questo momento sono molti gli studi che investigano il ruolo del Microbiota nella eziologia delle malattie, per trovare il modo, naturale e senza risposte iatrogene, per la prevenzione o la cura.

Microbiota personale

E’ certo che favorendo la “ricchezza” di batteri positivi il Microbiota, contro quelli negativi, la salute tende a un miglioramento sostanziale.

Si è anche dimostrato che ogni essere umano possiede un Microbiota “personale”, cioè creato dalla capacità di adattamento alla dieta e alle condizioni di vita dei ceppi di batteri. Ciò suggerisce che non si può ipotizzare lo stesso Microbiota per tutti, il patrimonio genetico individuale e altri caratteri soggettivi determinano modifiche sostanziali.

Ci sono rimedi naturali per il microbiota?

MICROBIOTA E RIMEDI NATURALI

I probiotici sono studiati da tempo in quanto alimenti che possono stimolare la crescita dei batteri positivi, tra queste l’inulina, un oligosaccaride estratto dalle composite (come: girasoli, margherite, crisantemi, fiordalisi, cardi, soffioni, lattuga, carciofi ecc...), in forma di fibra solubile, composta da fruttosio.

L’inulina, anche se fibra indigeribile, è in grado di migliorare la digestione e favorire in modo naturale il transito intestinale.

il Microbiota viene aiutato dall’inulina che sostiene la vita dei bifidobacteria a scapito dei batteri  nocivi. Sono molti gli integratori di probiotici che usano l’inulina per sviluppare una migliore funzionalità, tenere vivi più a lungo i fermenti lattici ed essere un ottimo un substrato per la flora batterica intestinale.

C'è una alimentazione per microbiota consigliata?

MICROBIOTA E ALIMENTAZIONE

E’ ancora presto per avere le certezze necessarie sulla funzione del Microbiota e sulle modalità di influenzarlo positivamente. Non si può parlare di soluzioni generalizzabili, cioè applicabili a tutti, e non si è compreso con esattezza come influenzare il Microbiota con l’alimentazione.

E’ comunque assodato che l’alimentazione è adesso il modo più rapido per influenzare positivamente questo “quasi organo” che convive con noi nel nostro tratto gastroenterico.

Il futuro ci riserva una nutrizione personalizzata in base al tipo di Microbiota di ciascuno di noi.

Leggi anche...



All, idrocolonterapia, intestino