Cos'è la disbiosi?

Scritto da Pubblicato il


Definizione disbiosi intestinale, cause, sintomi, cura. A cura di Spazio SoloSalute A.C.S.D. centro idrocolonterapia Milano

Cos'è la disbiosi? perché è così importante conoscere come evitare la disbiosi intestinale per avere un buono stato di salute? Il primo passo è conoscere le cause della disbiosi, e successivamente individuare eventuali sintomi con l'aiuto di uno specialista. A questo punto si può intraprendere un percorso di cura della disbiosi, magari con l'aiuto di terapie naturali. Secondo gli esperti, l'idrocolonterapia è tra i trattamenti più indicati.

VEDIAMO INSIEME simona vignali naturopata_smallCOME SI ARRIVA ALLA DISBIOSI

Tutti diciamo che la vita moderna non è più naturale, viviamo con apprensione ogni giorno i cambiamenti climatici, siamo coscienti di non fare abbastanza movimento, di non tenere il corpo allenato, di ingrassare facilmente.

Gli alimenti della nostra alimentazione quotidiana per la maggior parte sono raffinati e pieni di sostanze chimiche necessarie solo a conservarli o fargli assumere un aspetto invitante. Le fibre, se le vogliamo, dobbiamo comprarle a parte. Eccitanti tossici come il te, il caffè, l’alcol sono sempre a portata di mano e non sappiamo quanto sia giusto consumarne e nel dubbio ne consumiamo troppo….

Lo stress e i problemi emotivi sono all’ordine del giorno e sono pochissimi i momenti in cui sono assenti.

Le funzioni vitali del corpo passano in secondo piano e tra queste anche mantenere la regolarità intestinale ogni giorno. Se qualcosa ci disturba rinviamo con facilità lo svuotamento dell’intestino. Queste sono le premesse tecniche per  una alterazione e malfunzionamento del colon.

In questa situazione la naturale composizione del Microbiota intestinale, chiamato impropriamente flora batterica, si modifica iniziando un percorso che porta alla malattia.

CHIARIMENTO: LA DISBIOSI E' UNA MALATTIA?

La Disbiosi Intestinale non è da considerare una patologia o malattia, ma descrive lo stato fisiologico che prepara la strada a numerose patologie.

Simona Vignali,
Naturopata esperta di Alimentazione Sana,
idrocolonterapia, igiene intestinale

Cos'è la disbiosi?

Cos'è la disbiosi intestinale?

Definizione di disbiosi intestinale umana

La disbiosi intestinale, comunemente disbiosi, è una alterazione del Microbiota Umano, espressione scientifica più completa e corretta di flora batterica, che si trova dalla bocca per tutto l’apparato digerente, che è in grado di attivare una diversità di sintomi sia nell’intestino che in altri distretti del corpo.

Ecco il nostro coupon per te!

Vuoi fare l'idrocolon
per la prima volta?

Non hai mai fatto l'idrocolon e cerchi un centro sicuro?

Non hai mai fatto
l'idrocolon da noi?

Hai già fatto la idrocolonterapia ma non sei mai stato da noi?

Quali sono i sintomi della disbiosi intestinale?

I sintomi della Disbiosi possono essere: stitichezza, diarrea, senso di debolezza cronica, malessere diffuso, umore instabile, difficoltà nel sonno, gonfiore intestinale, brutto sapore in bocca, flatulenza e tanti altri, apparentemente non collegati.

Nell’organismo femminile è lo stato che precede, ad esempio, la Cistite ricorrente e la Candida Vaginale.

 

Quali sono le cause della disbiosi intestinale?

La Disbiosi Intestinale trova la causa principale in uno scorretto stile di vita, iniziando dall’alimentazione squilibrata, ricca di prodotti raffinati e industriali, negli orari di assunzione non corretti, si mangia in ogni momento lo di desideri, nei problemi ai denti non curati che provocano masticazione scorretta, nell’eccesso di sostanze acidificanti ecc..

LO STRESS DELLA VITA MODERNA

Disbiosi e sonno

Oltre i problemi di alimentazione scorretta, le difficoltà del sonno, cioè un rapporto veglia-fatica-sonno alterato, influiscono pesantemente nella produzione dei batteri positivi dell’intestino, a favore della proliferazione di quelli precursori della malattia, i lieviti. L’organismo reagisce alla mancanza di un sonno rigenerante con l’aumento della produzione di cortisolo, chiamato ormone dello stress, che contribuisce a mantenere lo stato patologico.

INTESTINO  CHIMICA E AMBIENTE

L’abuso, anche involontario, di farmaci è una delle cause principali della Disbiosi. Antiinfiammatori, cortisonici, antibiotici, antidolorifici sono entrati nella vita di tutti senza che nessuno si curasse delle conseguenze. Ma la chimica non è solo quella che usiamo per curarci. Esiste una chimica “dispersa” nell’ambiente, nell’aria che respiriamo, nell’acqua che beviamo, e che anche le piante e gli animali introducono nel loro corpo e poi trasmettono ci attraverso la catena alimentare. Si tratta di metalli pesanti, come cadmio, mercurio, alluminio, per citare i più importanti. Interferiscono nell’equilibrio dei minerali del corpo e nell’assorbimento degli stessi creando vere e proprie “malattie invisibili” che solo attraverso una specifica analisi è  possibile identificare.

Se a ciò si unisce l’abuso di alcol, tè, caffè, zuccheri e grassi, il fumo e la sedentarietà, si può comprendere come il contenuto del nostro intestino poco possa fare per mantenerci in salute, se non aiutato da noi con delle azioni correttive sane.

Quali sono i sintomi intestinali della disbiosi intestinale?

GLI EFFETTI DELLA DISBIOSI NELL’INTESTINO

La Disbiosi intestinale si instaura a causa dell’ingestione scorretta di alimenti o sostanze chimiche non appropriate, generando uno squilibrio nelle colonie batteriche che convivono nell’intestino.

Alcune di queste colonie prendono il sopravvento su altre, batteri “buoni” e batteri “cattivi”, perdendo la capacità di controllarsi reciprocamente nella crescita e innescando un meccanismo perverso dove la crescita di una danneggia le altre che a loro volta danneggiano altre ancora in un circolo vizioso senza fine, se non si interviene nel modo adeguato.

Leggi anche...



All, idrocolonterapia, intestino