Sperimentazioni culinarie in quarantena. Ecco la dieta pegana, il mix tra dieta paleo e vegana

Scritto da Pubblicato il


Sperimentazioni culinarie in quarantena. Ecco la dieta pegana, il mix tra dieta paleo e vegana

La dieta pegana combina alcuni principi della dieta paleo con altri della cucina vegan. Di cosa si tratta esattamente? Segui gli articoli con studi scientifici sull'argomento di Spazio SoloSalute®, il tuo centro benessere in centro a Milano per consulenze Naturopatia, Nutrizione, massaggi, bellezza naturale, prodotti naturali.

La dieta pegana è un regime alimentare, oggi molto in voga, ideato dal dottor Mark Hyman, medico, direttore del Cleveland Clinic Center for Functional Medicine, presidente del consiglio d’amministrazione dell’Institute for Functional Medicine e fondatore e direttore dell’Ultra-Wellness Center.

 

Il termine pegano è stato coniato per la prima volta nel 2014, ma questa filosofia di alimentazione ha preso piede solo ultimamente.

In generale, la dieta pegana è uno stile di alimentazione che privilegia alimenti di origine vegetale, ma che consente di consumare anche carne, pesce e uova.

Dieta vegana e dieta paleo secondo Hyman

“Per anni ho provato diverse diete. Ero vegetariano, poi sono diventato paleo, ma alla fine mi sono stufato – racconta Hyman nel suo libro – Sembra che il mondo della nutrizione sia diviso in compartimenti stagni, ognuno proclama la sua superiorità e denigra le altre diete. Il fatto ovvio è che hanno tutte vantaggi e svantaggi”.

Dieta vegana

“La dieta vegana, per esempio, incorpora idealmente molti cibi integrali a base vegetale. Di conseguenza, i vegani assumono molte vitamine, minerali, antiossidanti, fibre e grassi sani, ma di contro la loro assunzione di omega-3, ferro, zinco, rame o vitamina D è carente. Certo, è possibile trovarne quantità sufficienti in fonti non animali, ma è incredibilmente impegnativo. E comunque, per esempio, la vitamina B12 proviene solo da alimenti animali”.

 Dieta paleo

La dieta paleo, invece, si basa sull’idea che l’organismo stia meglio se alimentato da cibi che esistevano durante l’era paleolitica, prima che l’agricoltura fosse inventata. Ciò significa niente zuccheri, niente cereali, niente latticini, niente legumi, ma solo carne non industriale, pesce, verdure a radice, frutta (ma non troppa), noci e semi.

Dieta pegana a basso contenuto glicemico

Secondo Hyman: “Per quanto estrema possa sembrare, può essere una dieta sana, a basso contenuto glicemico”. Hyman afferma che questo tipo di dieta potrebbe essere utile soprattutto per persone che soffrono di patologie, in parte provocate anche dall’eccessivo consumo di cibi zuccherati o grassi. Di contro la critica alla dieta paleo riguarda il fatto che nel Paleolitico gli umani si muovevano per cercare il loro cibo, quindi la carne non era così abbondante come lo è ora”.

La dieta pegana, il meglio di due diete efficaci

Hyman ha provato a creare un tipo di dieta che integrasse “la parte migliore” delle due diete: “Avendo provato entrambe le diete, sono riuscito a estrapolarne il meglio e sono arrivato a ideare la dieta pegana.

L’idea di base è: mangiate cibo non raffinato, naturale! Le diete vegane e paleo si concentrano su

  • alimenti che non aumentano il livello di zucchero nel sangue
  • frutta e verdura fresche in abbondanza
  • proteine e grassi sani
  • nessun junk food

Piano dietetico equilibrato per il lungo periodo

Ho coniugato questi aspetti ai principi antinfiammatori e disintossicanti della medicina funzionale per creare un piano dietetico equilibrato, ma soprattutto che è possibile seguire nel lungo periodo.

Dopo aver resettato l’organismo, Hyman consiglia di mangiare in questo modo ogni giorno, non solo per raggiungere l’obiettivo dimagrimento in 10 o 30 giorni.



coronavirus e alimentazione