Risarcimenti da Coronavirus: l'Inghilterra vuole chiedere risarcimento per paesi G7

Scritto da Pubblicato il


Risarcimenti da Coronavirus: l'Inghilterra vuole chiedere risarcimento per paesi G7

Risarcimenti da Coronavirus: l'Inghilterra vuole chiedere risarcimento per paesi G7

Henry Jackson Society accusa la Cina di aver mentito al mondo portandolo alla pandemia. Invita gli altri governi a chiedere un maxi risarcimento da 3,6 trilioni di euro


Non poteva non arrivare questo momento nella storia del coronavirus mondiale. E' sano riservarsi il privilegio di dubitare delle verità ufficiali, ma se fosse andata come sembra, non c'è da meravigliarsi se dall'Inghilterra parta un’azione legale contro il governo cinese. Il motivo è chiaro, sono i danni provocati al resto del mondo con il negazionismo sui dati ufficiali del covid-19.

La proposta arriva da un Think Tank inglese, la Henry Jackson Society, di orientamento conservatore, che ha pubblicato i risultati di una ricerca.

Secondo tale ricerca, il governo guidato da Xi Jinping, non avrebbe avvertito celermente gli altri Paesi sui potenziali rischi e danni dell’epidemia partita da Wuhan. Inoltre, come sembra da altre recenti ricerche, avrebbe nascosto e mistificato i numeri reali del contagio.

Governo cinese sotto accusa
Sono certamente delle accuse pesanti, nei confronti di una Cina che aveva offerto maggiore trasparenza rispetto all’epidemia di Sars del 2002. La Cina si è anche prodigata offrendo l'aiuto medico alle nazioni in difficoltà, per prima l'Italia, con 20 medici e attrezzature indispensabili.

A parere della Henry Jackson Society questi comportamenti avrebbero l'obiettivo di far nascondere e coprire gli sbagli compiuti nelle prime settimane di diffusione del virus pandemico.

Danni incredibili al resto del mondo
Quello che sottolinea la ricerca è che la Cina ha portato i governi degli altri stati a gravi errori di valutazione delle reali dimensioni dell'epidemia.

Henry Jackson Society ha quantificato il danno subito dalle nazioni del G7 in 3,2 trilioni di sterline, circa 3.600 miliardi di euro. Solo la Gran Bretagna, secondo i calcoli, potrebbe chiedere un risarcimento di almeno 350 miliardi di sterline ai danni dei vertici del Partito Comunista cinese.

Per la stampa inglese il documento, dal titolo “Compensazione del coronavirus: valutazione della potenziale colpevolezza della Cina e delle vie di risposta legale”, avrebbe già ottenuto il sostegno di 15 deputati conservatori.



coronavirus