Rimettiti in forma dopo il lockdown e prova uno dei migliori menù dimagranti

Pubblicato il

Dimagrire coronavirus coronavirus e alimentazione


Rimettiti in forma dopo il lockdown e prova uno dei migliori menù dimagranti

Rimettiti in forma dopo il lockdown e prova uno dei menù di Simona Vignali. Segui gli articoli con studi scientifici sull'argomento di Spazio SoloSalute®, il tuo centro benessere in centro a Milano per consulenze Naturopatia, Nutrizione, massaggi, bellezza naturale, prodotti naturali.

Girovita allargato, gambe pesanti e gonfiore. Per sbarazzarsi degli effetti della vita sedentaria e degli eccessi a tavola basta muoversi di più in casa e correggere la dieta quotidiana. Scoprite qui in che modo

Vita da quarantena: sedentarietà ed alimentazione errata

Nelle ultime settimane la quarantena ci ha costretti ad una vita sedentaria, favorendo anche un consumo eccessivo di cibi ricchi di grassi, zuccheri e carboidrati raffinati; questa situazione favorisce gonfiori, ritenzione, senso di pesantezza e accumulo di qualche chilo.

Seppur chiusi in casa è possibile ritornare in forma muovendoci di più e ripensando la dieta quotidiana. Vediamo in che modo con l’aiuto di Simona Vignali, naturopata esperta di nutrizione sana e naturale, direttrice della Scuola di Cucina Naturale di Milano

L’importanza dell’esercizio fisico e del riposo notturno

“Anche una marcia (corsa oppure camminata) sul posto, nel salotto di casa, di 15 minuti al giorno può essere la soluzione per chi è pigro per fare un po’ di attività motoria”, dice Simona Vignali. L’esercizio fisico migliora anche la qualità del riposo notturno, infatti si dorme poco e male il rischio di avere attacchi di fame improvvisi di giorno aumenta, poiché in questa fase della giornata l’organismo produce l’ormone che regola la sazietà, chiamato grelina. L’attività fisica inoltre è un antidepressivo naturale perché favorisce la produzione di endorfine.

Cosa consumare a colazione

A colazione si consiglia frutta fresca di stagione e, precisa Simona Vignali: “Va privilegiata quella a basso indice glicemico come pere, mele, fragole, mirtilli. I frutti di bosco in particolare sono ricchi di antiossidanti come i flavonoidi che grazie alla loro azione antinfiammatoria favoriscono la circolazione sanguigna e contrastano il gonfiore”.

La frutta va abbinata ad una fonte proteica (yogurt bianco magro o del latte) e ad una di grassi “buoni” (frutta secca a guscio oppure nei semi oleosi) che favoriscono la sazietà. Il kefir “assicura tanti probiotici, batteri benefici che aiutano a mantenere in equilibrio la flora intestinale».

Cosa mangiare a pranzo e a cena

A pranzo e cena bisogna consumare soprattutto vegetali di stagione che sono ricchi di fibre: danno sazietà e favoriscono il transito intestinale. Si consiglia di abbinare le fibre alle proteine di pesce, carne, uova, formaggi o legumi che sono ricchi di aminoacidi essenziali per il funzionamento del metabolismo e la costruzione di massa magra. I cereali integrali e i loro derivati forniscono carboidrati complessi che ci fanno sentire sazi più a lungo. Per il condimento è indicato l’olio extra vergine di oliva che apporta acidi grassi essenziali (antiossidanti, antinfiammatori, favoriscono il senso di sazietà)

Cosa scegliere per gli spuntini

Se si ha fame tra un pasto e l’altro bisogna optare per soluzioni sazianti e allo stesso tempo sane. La frutta secca a guscio oppure i semi oleosi, ci aiutano a contrastare il senso di fame poichè sono ricchi di acidi grassi essenziali e fibre.

Anche frutti come mele, pere, mirtilli, fragole e kiwi sono efficaci grazie al loro basso indice glicemico. In alternativa, possiamo consumare un quadratino di cioccolato fondente almeno al 70%, il quale oltre a saziare aiuta il buonumore grazie al triptofano, un precursore della serotonina.

Ecco cosa mangiare nel dettaglio nei diversi momenti della giornata e i menu tipo da seguire

La dieta per dimagrire

Primo giorno

Colazione: yogurt bianco magro, una manciata di fiocchi di avena, qualche noce.

Spuntino (facoltativo): frutto di stagione (mele, pere, kiwi, fragole, ecc.) e qualche mandorla.

Pranzo: pasta integrale (oppure cereali integrali in chicchi), lenticchie e verdura di stagione (spinaci, rucola, radicchio rosso, finocchi, lattuga, indivia ecc.).

Merenda: frutto di stagione (mele, pere, kiwi, fragole, ecc.) e una tisana.

Cena: uova sode o alla coque, verdure di stagione (spinaci, rucola, radicchio rosso, finocchi, lattuga, indivia, ecc.) e pane integrale.

Secondo giorno

Colazione: Kefir e pane integrale di segale con un velo di marmellata di frutta.

Spuntino (facoltativo): noci o mandorle e yogurt bianco magro.

Pranzo: riso integrale con pomodorini, verdura di stagione (spinaci, rucola, radicchio rosso, finocchi, lattuga, indivia, ecc.).

Merenda: 1 frutto di stagione (mele, pere, kiwi, fragole ecc.).

Cena: trancio di tonno ai ferri, verdura di stagione (spinaci, rucola, radicchio rosso, finocchi, lattuga, indivia ecc.) e pane integrale.

Terzo giorno

Colazione: porridge, 1 frutto di stagione (mele, pere, kiwi, fragole, ecc.) e 1 tisana.

Spuntino (facoltativo): anacardi senza sale e uno yogurt bianco magro.

Pranzo: quinoa con fagioli, verdura di stagione (spinaci, rucola, radicchio rosso, finocchi, lattuga, indivia, ecc.).

Merenda: 1 frutto di stagione (mele, pere, kiwi, fragole, ecc.).

Cena: merluzzo al vapore, verdura di stagione (spinaci, rucola, radicchio rosso, finocchi, lattuga, indivia, ecc.) e pane integrale.

Quarto giorno

Colazione: 1 bicchiere di latte di mandorle con muesli.

Spuntino (facoltativo): 1 cucchiaio di semi oleosi (di zucca, girasole, lino).

Pranzo: fesa di tacchino, verdura di stagione (mele, pere, kiwi, fragole, ecc.) e pane integrale.

Merenda: un quadratino di cioccolato fondente (almeno al 70%).

Cena: frittata con asparagi, verdure (spinaci, rucola, radicchio rosso, finocchi, lattuga, indivia, ecc.) e pane integrale.

Quinto giorno

Colazione: latte parzialmente scremato, una manciata di fiocchi di avena e un frutto di stagione.

Spuntino (facoltativo): mandorle e 1 succo a base di frutti di bosco.

Pranzo: salmone fresco, patate e verdura (spinaci, rucola, radicchio rosso, finocchi, lattuga, indivia, ecc.)

Spuntino: 1 frutto di stagione e un cucchiaino di semi.

Cena: carne di vitello o manzo, insalata mista e pane integrale.

Sesto giorno

Colazione: yogurt greco, fiocchi di riso e qualche noce

Spuntino (facoltativo): 1 frutto di stagione (mele, pere, kiwi, fragole ecc.).

Pranzo: pasta integrale con ceci e un’insalata mista.

Merenda: 1 tisana con noci e 1 frutto di stagione (mele, pere, kiwi, fragole ecc.).

Cena: nasello con verdure (spinaci, rucola, radicchio rosso, finocchi, lattuga, indivia ecc.) e pane integrale.

Settimo giorno

Colazione latte di mandorle con muesli.

Spuntino (facoltativo): 1 cucchiaio di semi oleosi (di zucca, girasole, lino) 

Pranzo: fesa di pollo, verdura di stagione (spinaci, rucola, radicchio rosso, finocchi, lattuga, indivia, ecc.) e pane integrale.

Merenda: 1 frutto di stagione (mele, pere, kiwi, fragole, ecc.) e qualche noce macadamia.

Cena: orata con verdure (spinaci, rucola, radicchio rosso, finocchi, lattuga, indivia, ecc.) e pane integrale.

consulenza con naturopata online simona vignali

Vuoi potenziare il tuo benessere e la tua salute con le strategie naturali della Naturopatia? Prenota una consulenza con Naturopata online

Dimagrire coronavirus coronavirus e alimentazione


Sullo stesso argomento

Leggi anche...