Lockdown e chili di troppo: ecco la dieta che ci aiuterà a dimagrire in estate

Pubblicato il

Dimagrire coronavirus e alimentazione Dieta


Lockdown e chili di troppo: ecco la dieta che ci aiuterà a dimagrire in estate

Dieta per dimagrire che, dopo un periodo di quarantena necessaria ma forzata, regala una rapida perdita di peso e un corpo tonico, grazie a un regime che evita bruschi picchi di insulina. Ecco come, seguendo le "dritte" del nutrizionistaSegui gli articoli con studi scientifici sull'argomento di Spazio SoloSalute®, il tuo centro benessere in centro a Milano per consulenze Naturopatia, Nutrizione, massaggi, bellezza naturale, prodotti naturali.

Dopo un periodo di clausura forzata, senza movimento e con una dieta a volte inappropriata, per perdere peso rapidamente ed avere un corpo tonico è necessario un regime che evita bruschi picchi di insulina. Ecco come, seguendo i consigli del nutrizionista

Modalità brucia-grassi

Nutrire i muscoli e aumentare la massa magra, mantenendo il corpo in modalità brucia-grassi, sono gli obiettivi di una dieta per dimagrire e rimettersi in forma; basta seguire delle semplici regole che indicano i cibi giusti da assumere nel momento giusto della giornata, il risultato sarà una struttura definita. Con l’aiuto del nutrizionista Massimo d’Angelo, esporremo un programma per liberarci di stanchezza e chili di troppo.

Dieta per dimagrire, i punti forti: azione brucia-grassi e niente fame

il programma nutrizionale proposto mira a colpire la massa grassa, soprattutto su pancia, fianchi (le cosiddette maniglie dell’amore), arti inferiori, cosce e gambe.

La massa magra (muscoli, organi, pelle), invece, viene protetta e ben nutrita grazie a un giusto apporto di proteine ricche di aminoacidi dall’alto valore biologico abbinate a grassi buoni e a carboidrati con un indice glicemico favorevole. Il risultato è un dimagrimento selettivo e senza perdita del tono muscolare, oltre che una pelle più tonica.

Obiettivo: massa grassa + massa magra

Secondo il nutrizionista, il segreto di una perfetta forma fisica sta in un buon rapporto tra massa magra e massa grassa, infatti l’obiettivo non è l’eccessiva magrezza, ma un fisico armonioso, asciutto e tonico, con una massa apprezzabile.

– Con questa dieta è possibile dimagrire mangiando meglio e senza troppe restrizioni: l’importante non sono le calorie, ma il modo in cui ogni cibo viene metabolizzato e trasformato in zuccheri, proteine e grassi, tre macronutrienti che interagiscono con la chimica del corpo.

Che cosa preferire

Il piano nutrizionale si basa completi e bilanciati, tra i cibi da preferire spiccano le verdure, da assumere ogni giorno, crude a inizio pasto, o cotte come contorno.

Anche i grassi buoni (olio evo e frutta secca), sono indispensabili, poiché sono “mattoni” per la costruzione dei muscoli;

Va bene anche una selezione di carboidrati senza glutine (riso,quinoa, e grano saraceno), solo a colazione e a pranzo. La sera, invece, il metabolismo è più basso e quindi dovremmo assumere proteine e verdure.

consulenza con naturopata online simona vignali

Vuoi potenziare il tuo benessere e la tua salute con le strategie naturali della Naturopatia? Prenota una consulenza con Naturopata online

Dieta per dimagrire: la strategia a tavola 

Al mattino sono più alti i livelli di cortisolo, la cui produzione viene rallentata da un pasto glucidico e stimolata da uno proteico.

-        E’ necessario modulare l’azione di questo ormone perché aumenta la produzione di insulina, responsabile dell’accumulo di adipe; per questo i carboidrati integrali vanno concentrati su colazione e a pranzo;

-        Alla sera i livelli di cortisolo sono più bassi e l’insulina tende ad aumentare. Una cena più proteica stimola anche la produzione di Gh, l’ormone della crescita, oltre che un potente lipolitico: la sua secrezione è massima in situazioni di carenza di zuccheri (ipoglicemia) e durante il sonno.

Quali sono i principi base della dieta

L’obiettivo di questa dieta è un maggiore equilibrio ormonale ed evitare picchi di insulina e di cortisolo, due ormoni che giocano un ruolo importante nel dimagrimento e non solo. Il nutrizionista Marco d’Angelo precisa: “in particolare, l’insulina favorisce l’ingresso di amminoacidi e glucosio nelle cellule (comprese quelle muscolari) ma, se in eccesso, aumenta i depositi di adipe. Così occorre alzarne i livelli per sviluppare i muscoli e abbassarli per bruciare il grasso”

Il nutrizionista consiglia di consumare carboidrati al mattino (magari dopo l’attività fisica), meglio se prodotti integrali, caratterizzati da un indice glicemico favorevole e non provocano bruschi picchi di insulina. A cena, invece si consiglia una giusta dose di proteine abbinate a verdure o legumi, per un pasto proteico, ma bilanciato, che non innalza i livelli di cortisolo che, se in eccesso, contribuisce alla perdita di massa muscolare.

Solo grassi buoni

Alcuni grassi favoriscono la produzione di estrogeni, ormoni responsabili della distribuzione dell’adipe su punti critici come pancia, le cosiddette maniglie dell’amore e gambe. Vanno esclusi, dunque, i grassi saturi idrogenati e limitati i grassi polinsaturi omega 6 di cui sono ricchi carni rosse, formaggi, oli di arachidi, mais e soia. Sono consentiti invece, i grassi monoinsaturi, come gli omega 9 (contenuti in olio evo e frutta secca) e gli omega 3 di cui sono buona fonte pesci e prodotti ittici

Dimagrire coronavirus e alimentazione Dieta


Sullo stesso argomento

Leggi anche...