Coronavirus e Giornata mondiale della Lentezza. C'è un grande bisogno di ritrovare se stessi in modo consapevole

Pubblicato il

coronavirus coronavirus e psicologia


Coronavirus e Giornata mondiale della Lentezza. C'è un grande bisogno di ritrovare se stessi in modo consapevole

Contro ansia e stress da lockdown causato dal covid-19, approfittiamo della Giornata mondiale della Lentezza. C'è un grande bisogno di ritrovare se stessi in modo consapevole. Segui gli articoli con studi scientifici sull'argomento di Spazio SoloSalute®, il tuo centro benessere in centro a Milano per consulenze Naturopatia, Nutrizione, massaggi, bellezza naturale, prodotti naturali.

La lentezza è un vero e proprio toccasana per mente e corpo, l’antidoto perfetto contro lo stress e la fatica. Il 27 febbraio è stata la Giornata mondiale della lentezza, di cui dovremmo ricordarci e approfittare per provare a fermarci un attimo, riflettere e rilassarci.

Ne abbiamo parlato con Roberto Ibba, psicologo del lavoro e psicoterapeuta dell'Ordine degli psicologi del Lazio, che ci ha suggerito alcuni trucchi per aiutarci a rallentare i ritmi, recuperare le forze, allontanare lo stress e migliorare così la nostra salute psicofisica.

L'importanza della colazione

Per iniziare la giornata nel modo giusto, provate a dedicare alla prima colazione circa 10 minuti. Affrontare con calma il primo pasto della giornata, consente infatti non solo di prepararlo in modo equilibrato, ma anche di migliorare e stimolare la comunicazione in famiglia e di riuscire a organizzare e pianificare meglio la nostra giornata.

Svuotate un poco l’agenda

Bisogna evitare di accumulare troppi impegni quotidiani rischiando di arrivare agli impegni più importanti senza il tempo e le energie, per questo è anche utile individuare le nostre priorità. Provate quindi a tenere sempre qualche momento libero nella routine settimanale, da dedicare a voi stessi. Ibba afferma che questa pratica ci aiuterà ad affrontare le giornate con più serenità, in più consiglia di camminare: “La camminata ci permette di osservare i volti delle persone, annusare gli odori, godersi l'ambiente che ci circonda e magari fermarsi a chiacchierare con qualcuno”.

La pausa pranzo

Molte persone dedicano poco tempo al momento del pranzo, alcuni addirittura lo saltano completamente. Ibba consiglia: “Durante i pasti è bene prendersi del tempo, mangiare lentamente e considerare i tempi di digestione, rispettando così se stessi”.

Il momento della cena

Al termine di una giornata impegnativa, la cena è il momento per riposare, proprio per questo è bene assicurarsi che sia un momento davvero rilassante. Spiega Ibba. “Quando si torna a casa, c'è chi vuole mangiare, chi vuole vedere la partita di calcio, chi deve invece mettersi a studiare. Ma la cena è un momento di riunione importante per la famiglia, per poter parlare, ascoltare e guardarsi negli occhi”.

L'importanza del saper aspettare

A proposito del nostro tempo, Ibba afferma che: “Oggi, qualsiasi tipo di attesa viene visto come un momento vuoto e sprecato. Bisogna, invece, trasformare le attese e i momenti spiacevoli in vere e proprie opportunità e sfruttare quel tempo per dedicarci a noi stessi”.

consulenza con naturopata online simona vignali

Vuoi potenziare il tuo benessere e la tua salute con le strategie naturali della Naturopatia? Prenota una consulenza con Naturopata online

coronavirus coronavirus e psicologia


Sullo stesso argomento

Leggi anche...