Come velocizzare il metabolismo in quarantena da 40 anni in su?

Scritto da Pubblicato il


Come velocizzare il metabolismo in quarantena da 40 anni in su?

In genere dopo i 40 anni ci si preoccupa di più del proprio aspetto fisico e del metabolismo. Come mantenerlo attivo? Segui gli articoli con studi scientifici sull'argomento di Spazio SoloSalute®, il tuo centro benessere in centro a Milano per consulenze Naturopatia, Nutrizione, massaggi, bellezza naturale, prodotti naturali.

Ormai a 40 anni non si è più considerati vecchi. Una donna in particolare a quest’età è normalmente appagata a livello lavorativo e familiare e diciamo nel pieno delle sue potenzialità, ma non tutte si sentono così. In genere ci si preoccupa di più del proprio aspetto fisico, i cambiamenti sono impercettibili, ma ci sono soprattutto per quanto riguarda il metabolismo.

Prendere consapevolezza dei cambiamenti

Il punto forte e discriminante è essere consapevoli dei propri limiti e dei propri punti forti rispetto ai 20 anni, in questo periodo si hanno più chiari gli obiettivi da raggiungere.

La capacità dell’organismo di bruciare calorie rallenta, quindi ciò che smaltivamo con molta facilità a 20 anni adesso a 40 rischia di rimanere sui fianchi. Anche l’attività fisica sembra non bastare per far scendere i chili di troppo; ci ritroviamo così nella situazione in cui molti sforzi non equivalgono a perdita di peso, con il rischio di demoralizzarci ed arrenderci.

 

Seguire il metabolismo presuppone consapevolezza

Al contrario di ciò che potremmo pensare, il modo per rimetterci in forma c’è, la prima cosa da fare sarebbe seguire i propri ritmi biologici, a 40 anni dovremmo sapere cosa ci danneggia e cosa no e fare quello che ci fa stare bene.

Metabolismo e problemi di tiroide

Escludiamo problemi a livello della tiroide con esami del sangue ed una bella visita. Infatti a volte se la tiroide è troppo lenta ed abbiamo voglia di fare km di corsa o di tapis roulant, la bilancia non ci darà soddisfazione perché il nostro metabolismo è troppo lento.

Alimentazione, attività fisica e massa magra

Escluso che ci siano problemi tiroidei, dobbiamo equilibrare la nostra alimentazione con una sana colazione a base di yogurt o latte vegetale e mantenerci leggeri a cena. Il metabolismo va riportato in equilibrio con una sana attività fisica che sia incentrata sull’accrescimento della massa magra.

Il muscolo infatti, con l’avanzare dell’età si indebolisce, quindi dovremmo puntare, più che sull’attività aerobica che comunque va sempre bene, su allenamenti anaerobici:

  • pesi
  • fasce elastiche
  • kettlebell

possono aiutare a rendere il muscolo più forte a tonificarci, inoltre anche l’allenamento isometrico può fare miracoli.

 

Metabolismo e dieta mediterranea

Infine è consigliabile intraprendere una sana dieta mediterranea, proclamata nel 2010 patrimonio dell’umanità. Questo tipo di dieta consiste in Maggiore consumo di proteine vegetali , riduzione dei grassi saturi a favore di quelli vegetali insaturi, moderazione della quota calorica globale, aumento dei carboidrati complessi , elevata introduzione di fibra alimentare, riduzione dell'apporto di colesterolo,  prevalente consumo di carne bianca , consumo di pesce e legumi, e dolci solo in occasioni particolari.



coronavirus coronavirus e alimentazione