Come fare sesso ai tempi del Coronavirus. Rischio contagio sotto le lenzuola: cosa fare e cosa non fare

Pubblicato il

sessualità coronavirus sessualità e coronavirus


Come fare sesso ai tempi del Coronavirus. Rischio contagio sotto le lenzuola: cosa fare e cosa non fare

Nel periodo della pandemia, lockdown o meno, è importante sapere come comportarsi con il/la partner, soprattutto se la relazione è neonata o occasionale. Segui gli articoli con studi scientifici sull'argomento di Spazio SoloSalute®, il tuo centro benessere in centro a Milano per consulenze Naturopatia, Nutrizione, massaggi, bellezza naturale, prodotti naturali.

Come praticare il miglior sesso tenendo al minimo le possibilità di contagio da Covid-19 sotto le lenzuola? - A cura di Spazio SoloSalute® centro benessere Milano

Da lunedì è iniziata la fase 2 dell'emergenza sanitaria con una maggiore libertà di movimento per fare visita a genitori e congiunti ed incontrare finalmente la persona amata.

La domanda che in molti ci facciamo è come riscoprire l'intimità evitando comportamenti che potrebbero mettere a rischio la propria salute e quella del partner.

Gli esperti della Società italiana di contraccezione (Sic) forniscono alcune raccomandazioni per vivere la sessualità in maniera serena.

Franca Fruzzetti, presidente Sic e responsabile dell’ambulatorio di Endocrinologia ginecologica dell’ospedale universitario Santa Chiara di Pisa afferma che: “ridurre le distanze fisiche non significa che il rischio di contagio da Covid-19 sia diminuito o scomparso. Sebbene pare sia molto remota la trasmissione del virus attraverso le secrezioni vaginali o il liquido seminale, bisogna comunque fare attenzione e proteggersi".

Virus e contraccezione

Il consiglio è di utilizzare sempre il preservativo, insieme alla contraccezione ormonale, che sono sempre un'ottima arma anche di fronte a possibilità di rischio molto basse.

Per gli esperti la fonte di maggior contagio restano la saliva e le secrezioni delle vie aere superiori, mentre per quanto riguarda l’attività sessuale, il rischio è minimo se entrambi i partner hanno rispettato le indicazioni della fase 1 sulle norme di contenimento e di isolamento.

Il vademecum per fare sesso sicuro

1) Il partner più sicuro è qualcuno con cui si vive o si è convissuto prima dell’isolamento;

2) Il bacio può essere la via di trasmissione del Covid-19. Ma niente paura se la coppia ha rispettato le indicazioni della fase 1;

3) Prestare maggiore attenzione all'igiene intima, prima e dopo i rapporti sessuali;

4) Meglio evitare rapporti sessuali o contatti stretti se uno dei due partner è malato o se è risultato positivo al coronavirus;

5) È bene evitare rapporti occasionali non protetti;

6) Il rapporto orale/genitale potrebbe diffondere il Covid-19;

7) Le coppie a distanza possono provare con il 'sexting', ossia lo scambio di messaggi con contenuti erotici. Fare, però, molta attenzione al rischio 'revenge porn', una pratica odiosa ed illegale che consiste nel diffondere contenuti privati a sfondo sessuale senza il consenso dell’altra persona;

8) Per qualsiasi dubbio fare sempre riferimento al proprio medico o specialista.

Salvatore Caruso, componente Sic e presidente della Federazione Italiana Sessuologia Scientifica (Fiss) aggiunge che sarebbe salutare, per il momento, evitare uno stretto contatto con chiunque non si conosca bene ed evitare rapporti con chi non è il partner usuale.

consulenza con naturopata online simona vignali

Vuoi potenziare il tuo benessere e la tua salute con le strategie naturali della Naturopatia? Prenota una consulenza con Naturopata online

sessualità coronavirus sessualità e coronavirus


Sullo stesso argomento

Leggi anche...