Cistite in quarantena: cause, rimedi naturali e integratori parte 1

Scritto da Pubblicato il


Cistite in quarantena: cause, rimedi naturali e integratori parte 1

Cosa occorre sapere se hai problemi di cistite in quarantena? Ecco spiegate le cause, i rimedi naturali e gli integratori necessari. Segui gli articoli con studi scientifici sull'argomento di Spazio SoloSalute®, il tuo centro benessere in centro a Milano per consulenze Naturopatia, Nutrizione, massaggi, bellezza naturale, prodotti naturali.

Circa il 30% della popolazione femminile italiana soffre di cistite almeno una volta l’anno, con ricadute più frequenti per il 25% circa. Numeri importanti, che di solito aumentano con l’arrivo della bella stagione.

La cistite è un’infiammazione della vescica i cui sintomi sono principalmente la sensazione che si debba urinare più spesso e la minzione fastidiosa o dolorosa, infatti quando si urina, la minzione non dovrebbe essere dolorosa e l’urina dovrebbe essere di color giallo paglierino.

Cause della cistite

La cistite è generalmente causata da un’infezione batterica, ma potrebbe anche essere il risultato di danni o irritazioni alla vescica. La cistite batterica è causata da germi intestinali che colonizzano la vagina. Microrganismi come l’Escherichia coli, Proteus, o l’Enterococcus, giungono alla vescica risalendo dall’uretra, condotto da cui fuoriesce l’urina.

 Esistono molte cause di infiammazione, tra cui anche false cistiti causate da patologie come la la vulvodinia (contrattura del pavimento pelvico) o patologie neurologiche che vengono scambiate e trattate come cistiti, tuttavia se soffrite spesso di cistite è utile tenere sotto controllo i sintomi per capirne la causa

Tra le possibili cause di una cistite batterica vi possono essere:

  • Non svuotare completamente la vescica durante la minzione   
  • Pressione sulla vescica a causa della gravidanza
  • Utilizzo del diaframmaPulirsi nel modo sbagliato dopo essere andate in bagno (ci si deve pulire, passando da davanti a dietro)

Tra le possibili cause di cistite non batterica, invece, vi sono:

  • Il cambiamento ormonale, per esempio in menopausa;
  • Nicotina;
  • Disidratazione;
  • Sesso vigoroso;
  • Prodotti chimici e profumi nei detergenti intimi;
  • Diabete;
  • Uso prolungato del catetere.

 

I sintomi della cistite batterica

I sintomi della cistite possono variare da un leggero fastidio a un dolore persistente. La buona notizia è che la cistite può essere curata, ma soprattutto prevenuta.

Tra i possibili sintomi più comuni vi sono:

  • Sensazione di bruciore quando si urina o dolore durante la minzione
  • Un frequente bisogno di urinare
  • Sensazione di non riuscire a svuotare completamente la vescica

A questi possono affiancarsi:

  • Urina dall’odore intenso
  • Urina torbida o scura
  • Sangue nelle urine
  • Dolore addominale o mal di schiena
  • Febbre (anche alta) e spossatezza

Il consiglio è di consultare il medico se soffrite di cistite per la prima volta, se riportate uno dei sintomi più gravi appena descritti o se soffrite di cistite più di tre volte in un anno.



coronavirus coronavirus e naturopatia