Boom di vendite di curry durante il lockdown. Cos'è e come si usa la regina delle spezie indiane

Pubblicato il

spezie coronavirus coronavirus e alimentazione


Boom di vendite di curry durante il lockdown. Cos'è e come si usa la regina delle spezie indiane

Boom di vendite di curry durante il lockdown. Cos'è e come si usa la regina delle spezie indiane.Segui gli articoli con studi scientifici sull'argomento di Spazio SoloSalute®, il tuo centro benessere in centro a Milano per consulenze Naturopatia, Nutrizione, massaggi, bellezza naturale, prodotti naturali.

Il curry proviene dall’India ed ha molti benefici, quello che però non in molti sanno è che in realtà con curry non intendiamo una spezia specifica, ma un insieme di spezie che viene anche chiamato “masala”.

A seconda delle miscele di spezie abbiamo differenti tipi di curry, vediamo quindi quali sono i principali.

Green curry

Questa miscela è la più diffusa nel sud-est asiatico, da noi invece non è molto diffusa, solitamente al supermercato troviamo il curry dal colore giallo dovuto ad una miscela del tutto differente. Il green curry è verde perché è una miscela di differenti tipologie di basilico e spesso viene associato con piatti a base di verdure per esaltarne il sapore.

 Curry giallo

Questa varietà è il comune curry che possiamo trovare nei supermercati. Solitamente questa tipologia di miscele viene utilizzata per esaltare il gusto di proteine animali come pollo e pesce.

Curry rosso

Il sapore, quando parliamo di curry rosso, è ancora più particolare del curry giallo ed è molto piccante. Una variante di questo curry utilizzata molto a Singapore prende il nome di “curry diabolico”, il cui tasso di piccantezza è molto alto.

Una piccola curiosità

-        il termine “curry” deriva da una traslitterazione fonetica del termine “cari” che in India indica appunto la zuppa (alimento in cui spesso questa miscela di spezie veniva utilizzata)

  • I ricchi signori indiani tenevano all’interno del palazzo degli esperti selezionati apposta per miscelare le spezie in cerca del curry perfetto.
  • Nel XX secolo il curry è stato impiegato dall'esercito inglese e dalla marina giapponese come razione base per i propri soldati.
  • L'esistenza della "polvere di curry" è dovuta al periodo coloniale inglese nel subcontinente. Quando gli ufficiali tornavano in patria, acquistavano dai loro servi delle polveri pre-miscelate di spezie da portare in Inghilterra

Proprietà e controindicazioni del curry

Il curry, grazie alla curcumina che contiene, ha le proprietà di alleviare l'affaticamento del fegato, proteggere lo stomaco e l'intestino e ridurre i fastidi collegati all'artrite e ai reumatismi.

Dà anche un piccolo aiuto al cuore, agendo a livello venoso e stimolando il flusso ematico. In più, questa spezia regola il metabolismo e fa bruciare grassi

Coloro che soffrono di malattie ostruttive alle vie biliari come i calcoli renali non dovrebbero fare uso di curry a causa della presenza di curry e curcumina. Dovrebbe evitarlo anche chi soffre di ulcere gastriche o gastriti. Se va bene in gravidanza, il curry andrebbe evitato durante l'allattamento.

consulenza con naturopata online simona vignali

Vuoi potenziare il tuo benessere e la tua salute con le strategie naturali della Naturopatia? Prenota una consulenza con Naturopata online

spezie coronavirus coronavirus e alimentazione


Sullo stesso argomento

Leggi anche...