Protezione totale contro i radicali liberi con l'Estetica Olistica


Protezione totale contro i radicali liberi con l'Estetica Olistica

Dopo avervi offerto alcuni consigli pratici su come contrastare l’azione dei radicali liberi occorre sottolineare l’importanza sempre più fondamentale di proteggere la pelle dai raggi solari.

Protezione totale contro i radicali liberi

Dopo avervi offerto alcuni consigli pratici su come contrastare l’azione dei radicali liberi  occorre sottolineare l’importanza sempre più fondamentale di proteggere la pelle dai raggi solari.

sole pelle rischi sole abbronzatura estetica olistica simona vignaliFiltri UV per proteggersi dal sole tutto l'anno

È infatti privo di senso impegnarsi a fondo in una serie di accorgimenti di Estetica Olistica® per contrastare i radicali liberi se poi non prendiamo le giuste precauzioni contro l’azione del sole, visto che i raggi ultravioletti sono responsabili di circa il 55% della produzione di queste sostanze nocive!

Tale azione di protezione non deve avvenire solo al mare durante le vacanze estive, quando siamo comunque più attenti e protetti, ma deve essere presente durante tutto l’anno, specie nella vita quotidiana in città, quando ci sentiamo più protetti ma in realtà siamo molto esposti all’azione degli UV.

Bisogna quindi abituarsi a utilizzare una buona crema solare ogni giorno, valutando con cura la sua qualità e i tipi di filtri che usa, affidandosi magari alla consulenza di un esperto per capire quale sia la crema o la combiinazione migliore per la propria pelle.

Esistono infatti tre tipi diversi di filtri: chimici, fisici o naturali.

Filtri chimici

I filtri chimici contengono sostanze di sintesi che assorbono le radiazioni e le rilascia quindi sotto forma di calore. Si tratta di composti molto complessi che hanno azioni selettive su alcune bande in particolare e quindi non garantiscono protezione totale. Diventa importante stare attenti alla composizione, in quanto alcuni di questi filtri chimici sono dannosi. Ecco cosa guardare mentre si studia l’etichetta.

I filtri chimici NON DANNOSI

Parsol (Butyl methoxydibenzoylmethane): è uno dei più utilizzati ed efficaci contro UVA e UVB, più stabile in presenza di octocrylene.

Ethylhexyl methoxycinnamate: efficace contro UVB ma da solo non garantisce copertura ottimale.

Mexoryl mx (Terephthalylidene dicamphor sulfonic acid): molto efficace sia per UVA che per UVB, può però degradarsi se utilizzato da solo.

I filtri chimici DANNOSI

Benzophenone-3: sospettato di poter provocare allergie, reazioni fotosensibili o problemi ormonali.

Methylbenzylidencamphor: penetra nella pelle e quindi nell’organismo dando reazioni allergiche.

PABA (Paraaminobenzoico acid): forse il più usato in passato per la sua grande efficacia, scatena allergie, sensibilizzazioni e ha effetti estrogenici

Filtri fisici

Si tratta di sospensioni ed emulsioni di derivati dei metalli, dal caratteristico colore bianco che, invece di assorbire e tramutare in calore i raggi, li riflettono tutti verso l’esterno, senza particolari selezioni di banda.

Un tempo non venivano usati più di tanto per il loro antiestetico effetto di patina bianca, ora i progressi scientifici hanno risolto questo inconveniente, sono particolarmente consigliabili in quanto la pelle li tollera molto bene e garantiscono forte copertura, da usare in particolare su bambini e persone fotosensibili. Fra i più comuni e usati troviamo l’ossido di zinco, il biossido di titanio e il talco.

Meglio comunque usare una crema mista, che abbia filtri fisici e chimici in grado di assicurare una protezione completa.

Filtri naturali

Purtroppo nel campo della protezione solare i prodotti con soli ingredienti naturali non riescono a competere con i prodotti industriali e hanno una azione limitata e modesta.

Fra le sostanze più attive, comunque, troviamo in primis la vitamina C e la vitamina E, quindi gli isoflavoni della soia e i polifenoli del tè verde. Anche il selenio, il coenzima Q10, i polifenoli, i licopeni, il betacarotene, i fitoestrogeni proteggono dallo stress radicalico. La protezione ottimale si ottiene combinando prodotti naturali con prodotti a base di filtri fisici e chimici.

A prescindere dalla combinazione usata, bisogna sempre ricordarsi di alcuni accorgimenti importanti quali il dover evitare comunque l’esposizione al sole durante le ore più calde, l’indossare indumenti protettivi, cappelli e occhiali da sole e non esporre neonati e bambini alla luce del sole diretta.

Contattaci per info e prenotazioni

Segreteria Spazio SoloSalute®

 Via G. Omboni 7, 20129 Milano

 Tel: 0292807017

 Risponde Francesca

 Lun-Ven, 14.30 -19.00

 E-mail: spaziosolosalute@live.it