Meditazione Buddhista


Meditazione Buddhista

Meditazione Buddhista o meditazione Buddista: tecniche di meditazione e mantra | Spazio SoloSalute® centro meditazione Milano

La meditazione Buddhista, in occidente conosciuta anche come meditazione Buddista, racchiude le forma di pratica spirituale adottate dai monaci buddhisti in tutto il mondo. Sebbene diverse scuole abbiano tecniche di meditazione diverse, solitamente si tratta di una meditazione con mantra, con lo scopo di elevare spiritualmente il praticante; tra le tante scuole, la meditazione Vipassana è di origine Buddhista. Se vuoi praticare meditazione a Milano, vieni al centro di meditazione Spazio SoloSalute®.

Origini

Il Buddhismo giunge sino a noi grazie agli insegnamenti di Siddharta Gautama, il Buddha, l’illuminato, trasmessi nei secoli da Maestro a discepolo. Siddharta Gautama nacque nel IV secolo a.c. a Lumbini, nell’attuale Nepal, in una zona confinante con l’India, da una nobile famiglia facente parte della dinastia dei Sakya. Da qui il nome Sakyamuni ovvero “il saggio della famiglia Sakya”.

Era figlio del re Suddhodana e a 29 anni abbandonò le ricchezze, la moglie e il figlio per dedicarsi alla ricerca spirituale, spinto dal desiderio di liberare tutti gli esseri dalla sofferenza.Inizialmente si dedicò a pratiche austere e di digiuno. In seguito, dopo aver compreso che le austerità non lo portavano alla conoscenza, trascorse un lungo periodo di meditazione e  comprese il vero significato dell’esistenza e della sofferenza umana. La sua mente e il suo cuore si riempirono di luce e divenne il Buddha, “l’illuminato”.

Da quel momento iniziò a diffondere gli insegnamenti ovunque. Gran parte dei suoi insegnamenti sono ancora attuali e molte meditazioni da lui trasmesse sono ancora praticate. Le due meditazioni principali sono: Samatha e Vipassana, trasmesse da Maestro a discepolo in questo ordine. Un’altra meditazione è Tonglen.

Lo scopo della meditazione buddhista

Lo scopo della meditazione è raggiungere l’illuminazione, uno stato dove corpo, mente e spirito non sono più separati e si è superata la dualità.

Il significato di Samata è “essere in pace”; il significato di Vipassana è “visione profonda”

Acquisendo la prima meditazione, si acquisirà una mente ferma, non pervasa da pensieri negativi, quindi si acquisirà “un senso di pace”.

Con la seconda meditazione si acquisisce la capacità di “guardare le cose in profondità”, quindi percepire l’essenza di ogni cosa con molta chiarezza e con molto discernimento.

Nella tradizione buddhista i Maestri trasmettono prima Samata e poi Vipassana, perché la prima meditazione è propedeutica alla seconda.

Infatti la mente deve essere libera da paure e schemi mentali che condizionano la visione pura ed obiettiva della realtà, in modo da percepire la realtà stessa per quella che è.

Un’altra tecnica di meditazione buddhista è Tonglen, letteralmente “dare e ricevere”.

Attraverso questa meditazione si sviluppano amore e compassione per se stessi e per gli altri.

Come praticare

Le tecniche sono diverse ma la più diffusa è anapanasati ovvero “consapevolezza del respiro”.

Occorre porsi seduti con la schiena dritta e portare l’attenzione al respiro, seguendo l’aria che entra e che esce dalle narici. La respirazione è profonda e completa; raggiunge l’addome.

Portare la consapevolezza al respiro conduce ad uno stato di interiorizzazione profonda.

Alcuni Maestri e insegnanti trasmettono dei mantra che vengono ripetuti mentalmente, sincronizzandoli al respiro. In questo modo i pensieri si fermano e si entra in uno stato meditativo e di rilassamento totale.

Nella meditazione Tonglen si utilizzano mantra specifici o preghiere trasmesse dal Maestro al discepolo, atte ad aprire il cuore e a sviluppare un sentimento di amore e compassione per se stessi e per gli altri.

Gli innumerevoli benefici

Innanzitutto occorre puntualizzare che le pratiche di meditazione buddhista sono adatte a tutti, quindi non occorre cambiare credo o religione.

Occorre voler solo usufruire degli enormi benefici psico-fisici conseguenti a queste antiche pratiche.

Attraverso l’interiorizzazione si giunge naturalmente ad uno stato di rilassamento del corpo e della mente.

Le funzioni fisiologiche e il metabolismo si riequilibrano; la respirazione rallenta, quindi si riduce il consumo di ossigeno e si riduce il fabbisogno energetico.

La pressione arteriosa si stabilizza. Si modificano le onde cerebrali; il cervello produce onde tipiche dei primi stadi del sonno. Questo apporta un grande rilassamento.

Aumenta la funzionalità del sistema immunitario e molti disturbi psico-somatici scompaiono.

Si superano problemi di insonnia, di ansia e depressione.

Si ritrova la gioia di vivere e un miglior rapporto con la realtà circostante e le relazioni.

Dove praticare

Allo Spazio Solo Salute di Milano è possibile partecipare a incontri di meditazione, aperti a tutti, principianti e non. Attraverso queste pratiche di meditazione, trasmesse rispettando gli antichi insegnamenti, si condurrà la persona verso uno stato di pace interiore, di rilassamento e di trasformazione delle proprie paure ed insicurezze. Si otterrà un completo benessere psico-fisico e si ritroverà la gioia di vivere.

Contattaci per info e prenotazioni

Segreteria Spazio SoloSalute®

 Via G. Omboni 7, 20129 Milano

 Tel: 0292807017

 Risponde Francesca

 Lun-Ven, 14.30 -19.00

 E-mail: spaziosolosalute@live.it