Idrocolonterapia: rimedi naturali per stitichezza, diarrea, colite, flatulenza


Idrocolonterapia: rimedi naturali per stitichezza, diarrea, colite, flatulenza

L’idrocolonterapia è tra i rimedi naturali per stitichezza, diarrea, colite, flatulenza e vari disturbi del colon.

Idrocolonterapia contro i disturbi del colon: cause e rischi di stitichezza, diarrea, colite e flatulenza

L'idrocolonterapia è tra i rimedi naturali per stitichezza, diarrea, colite, flatulenza e vari disturbi del colon. Grazie alla pulizia del colon beneficiano stipsi, colon irritabile, colite, pancia gonfia, gonfiore addominale.

idrocolonterapia stitichezza stipsi rimadi naturali simona vignali naturopata milanoSviluppo deI disturbi di colon e intestino

I maggiori responsabili delle patologie del colon sono fattori correlati con il tempo che regola le evacuazioni e con la consistenza e il volume delle feci. A turbare il buon funzionamento del colon o intestino crasso è, in primo luogo, una alimentazione scorretta (VIDEO 1).

Disturbi intestinali e alimentazione scorretta

In un primo tempo l’alimentazione scorretta (VIDEO 2) porta ad episodi acuti, come colite e diarrea, che sono la manifestazione del tentativo dell’organismo di eliminare l’eccesso di tossine.

L’infiammazione del colon, invece, è spesso causata alla irritazione in seguito allo strofinamento di detriti duri e al ristagno di fermentazioni e putrefazioni, che si generano in conseguenza della stagnazione delle feci. Se i fattori che provocano lo squilibrio non vengono corretti gli episodi acuti possono dare origine a patologie croniche con gravità variabile, dalla stitichezza sino al cancro al colon.

Autointossicazione dell'organismo

L'autointossicazione dell'organismo avviene tramite il persistere delle patologie del colon. Con il loro aggravarsi si verifica una permeabilizzazione delle pareti di questi organi, che lasciano quindi passare e arrivare al circolo sanguigno le sostanze tossiche (putrescina, cadaverina etc...) presenti nell’Apparato digestivo, inquinando gli altri organi ed indebolendoli. Una ricerca scientifica datata 1982 dimostra infatti che tra le cause del reumatismo articolare potrebbe esserci anche uno squilibrio della flora intestinale. Tutto ciò che non fuoriesce bene dall’organismo, dunque, rimane in circolo nell’organismo e lo danneggia.

Stitichezza o stipsi: in cosa consiste

La Stitichezza o Stitichezza è un disturbo del colon molto comune e apparentemente inoffensivo, che si presenta con difficoltà a liberare completamente l'intestino, con feci dure e difficili da evacuare. Le tossine che ristagnano nel colon in attesa della evacuazione attraversano la parete intestinale diventano una vera e propria fonte di inquinamento per l’organismo e provocando nevralgie, emicranie, addirittura disturbi nervosi. Anche molti casi di cancro hanno all’origine una costipazione cronica di lunga durata, nell’ordine di dieci o vent’anni.

Stitichezza o stipsi: cosa la provoca

La Stitichezza  può essere causata da diversi fattori, tra cui Lo stress secondo la Naturopatia ed esaurimento nervoso, mancanza di fibre assunte con l’alimentazione, idratazione insufficiente del bolo alimentare, carenza di secrezione biliare, atonia dei muscoli addominali. La stitichezza (VIDEO) può comparire intervallata da diarrea, poiché una costipazione prolungata genera una ipersecrezione colica e una sovraidratazione delle feci, che assumono una consistenza liquida, provocando una sorta di falsa diarrea, con feci inconsistenti, insufficienti e tardive.

diarrea colite colon irritabile idrocolonterapia simona vignaliDiarrea: cos'è?

La diarrea è una malattia caratterizzata da evacuazioni frequenti e rapide di scarti liquidi. Si tratta di una reazione di difesa dell’organismo, che cerca di eliminare in una sola volta un eccesso di tossine presenti nel colon.

Le cause della diarrea

Tra le principali cause della diarrea figurano infatti:

  • sovraccarichi alimentari
  • mancata digestione di alcuni alimenti
  • assunzione di medicinali aggressivi
  • putrefazione e fermentazione a seguito di errate combinazioni alimentari
  • Assunzione di alcool, superalcolici o droghe
In caso di diarrea le feci sono di colore giallo rossastro indicano un intestino tenue irritato, un colore bruno invece è indice di una mal funzionamento del colon sinistro, feci spumose, acide e giallastre sono invece un indizio di fermentazioni nel cieco. Infine, feci di colore verdi sono tipiche del lattante. Se la diarrea è persistente, il rischio che si corre è quello di aggravare l’irritazione del colon provocando la comparsa della colite.

La colite: i rischi dell'infiammazione del colon

La colite, disturbo del colon assai diffuso, è una irritazione permanente del colon che è provocata dal ristagno di tossine. A volte una colite si manifesta con tracce di sangue o pus nelle feci. Se l’irritazione del colon (VIDEO) è prolungata, si ottiene un indurimento delle pareti del colon, l’insorgenza di ulcere e una possibile necrotizzazione dei tessuti. Una situazione, questa, che prepara un terreno favorevole all’insorgenza del cancro all'intestino.

meteorismo flatulenza colite idrocolonterapia simona vignali milanoFlatulenza: sintomo, non malattia

La flatulenza, ovvero l’espulsione di gas in eccesso, non è una malattia ma piuttosto un sintomo di una cattiva digestione (VIDEO) degli alimenti, che provoca putrefazioni e fermentazioni. Spesso all’origine di questi fenomeni vi sono alterazioni della flora intestinale, nervosismo e aerofagia. Un consumo regolare di molto sale, caffè, spezie, dolci e alcool, l’abitudine al fumo e una scarsa attività fisica sono spesso all’origine di flatulenze e problemi di gonfiore intestinale (VIDEO).

Contattaci per info e prenotazioni

Segreteria Spazio SoloSalute®

 Via G. Omboni 7, 20129 Milano

 Tel: 0292807017

 Risponde Francesca

 Lun-Ven, 14.30 -19.00

 E-mail: spaziosolosalute@live.it