Candida femminile: curala con i rimedi naturali


Candida femminile: curala con i rimedi naturali

Come curare la candida femminile: rimedi naturali per candida e sintomi, cura candida donna, prurito intimo, rimedi e dieta per candida. Spazio SoloSalute® Donna

La candida femminile è un disturbo fastidiosissimo. Per questo è importante curare la candida subito, con i giusti rimedi naturali. Leggi i consigli di Spazio SoloSalute® sulla cura di candida, sintomi, prurito intimo. Scopri le nostre soluzioni naturali a candida per donna e la giusta dieta per candida. Oppure contattaci per una consulenza.

Cos’è la candida

La candida è un’infezione causata dalla candida albicans, un fungo che vive abitualmente nell’intestino. La proliferazione esagerata di questo fungo porta a candidosi che si presenta a livello della vagina (candidosi vaginale) o della bocca (mughetto). Infatti sopravvive e prolifera in zone calde e umide. Questa infezione è sempre accompagnata da un indebolimento del sistema immunitario.

I sintomi più comuni sono: bruciore vaginale, prurito, rossori, perdite vaginali biancastre, dolore durante la minzione. A volte compaiono macchie bianche sulla pelle della zona vaginale.

Questo disturbo porta anche a sbalzi di umore, scarsa memoria, mancanza di concentrazione e stanchezza persistente.

Spesso sono presenti sintomi correlati come stipsi, prurito anale, colite, cefalea, dolori muscolari, artrite e molto altro.

Cause della candidosi in Naturopatia

La candidosi è un’infezione recidivante; spesso scompare per poi riapparire dopo un certo periodo.

La causa è da ricercare nell’alterazione della flora batterica intestinale ovvero nella “disbiosi intestinale”. Una flora batterica alterata favorisce lo sviluppo patogeno del fungo e indebolisce il sistema immunitario.

Quindi la naturopatia punta al riequilibro della flora batterica attraverso una corretta alimentazione a attraverso rimedi specifici.

Anche l’uso di antibiotici, cortisonici e l’uso di contraccettivi orali, che creano squilibri ormonali, contribuiscono all’insorgenza della candidosi. 

La corretta alimentazione non “nutre” la candida

La candida si nutre soprattutto di zuccheri e lieviti che ne favoriscono la proliferazione. Durante la fase acuta della candidosi è indispensabile eliminare gli zuccheri, quindi ridurre pane, pasta e ogni tipo di cereale, compresi soprattutto cereali e zuccheri raffinati. Occorre ridurre anche la frutta perché contiene molti zuccheri e i latticini.

Meglio consumare verdura e proteine, alimenti ricchi di Omega 3 come pesce azzurro, salmone e noci. Occorre evitare anche i grassi saturi (carne rossa, formaggi stagionati, burro, ecc.) e i grassi trans come, ad esempio, la margarina.

L’importanza della disintossicazione intestinale

Di pari passo con l’alimentazione occorre eliminare le tossine intestinali e ripristinare l’equilibrio della flora batterica.

Si possono utilizzare probiotici e prebiotici e utilizzare l’idrocolonterapia per ripulire il colon prima di permettere ai probiotici di colonizzare l’ambiente intestinale.

Olio essenziale di tea tree e calendula

La Melaleuca (tea tree) ha proprietà antisettiche, antimicotiche, antibatteriche e antivirali. Si possono utilizzare due/tre gocce di olio essenziale diluito in acqua per fare una lavanda.

Si possono sciogliere una decina di gocce di melaleuca in 250 ml di infuso di calendula e usarlo come lavanda uno o due volte al giorno.

La calendula è nota per le sue proprietà antinfiammatorie. È ricca di mucillagini ed è anche antisettica, rinfrescante ed emolliente. Viene spesso utilizzata per le disfunzioni dell’apparato genitale femminile.

Il lapacho: ottimo rimedio antifungino

Il lapacho, conosciuto anche come pau d’arco, è una pianta di origini sudamericane. È conosciuta per le sue eccellenti proprietà antibatteriche e perché rafforza il sistema immunitario e tonifica l’organismo.

Il lapacho viene utilizzato nei casi di candidosi, cistite e infezioni vaginali. Il principio attivo contenuto nella pianta, il lapacholo, è efficace per combattere funghi e batteri.

La corteccia di lapacho si utilizza sotto forma di decotto ma si trova anche in capsule. Ha un’azione antiossidante, antinfiammatoria, tonica e depurativa.

Affidarsi ai consigli di un esperto

Se desideri comprendere meglio come affrontare e risolvere il tuo problema di candidosi, con rimedi risolutivi e non invasivi, ti invito a rivolgerti a Simona Vignali, Naturopata ed esperta di alimentazione sana dello Spazio SoloSalute®. Ti consiglio di effettuare una consulenza di persona oppure on line. Puoi contattarmi dal form di questa pagina, ti risponderò quanto prima.

Contattaci per info e prenotazioni

Segreteria Spazio SoloSalute®

 Via G. Omboni 7, 20129 Milano

 Tel: 0292807017

 Risponde Francesca

 Lun-Ven, 14.30 -19.00

 E-mail: spaziosolosalute@live.it